fairy elle : la fata bambina
 

Le storie di Halloween di Fairy Elle

“A cena a casa di Berta La Strega” - Prologo

Ciao bambini. Fairy Elle sta per leggere un'altra pergamena scritta dagli gnomi. Qualcuno di loro ha descritto la cucina di Berta La Strega. Mmhh ... la cosa si fa interessante. Sta a voi scegliere. Siete curiosissimi e volete sapere subito come è fatta la cucina di una strega? saltate questa pagina e leggete la pergamena insieme a Fairy Elle.

Dalla cucina arriva un profumino delizioso.
Grolla starà cucinando sicuramente qualche cosa di buonissimo, pensa Fairy Elle che si sta godendo un tiepido sole mentre aspetta con ansia Viola, la fata dei fiori.
Qualche giorno prima la sua migliore amica aveva deciso di andare a fare un giretto a Città e quella mattina, all'alba, era passata di tutta fretta promettendole che sarebbe tornata presto con una sorpresa.
Gli gnomi accanto a lei sono indaffaratissimi. Tra qualche giorno partiranno. La destinazione? la casa di Babbo Natale! ed hanno ancora tantissime cose da preparare. Tutte le provviste di cibo per chi rimarrà a Casa-Pino. La legna da accatastare. Le ultime riparazioni in casa e fuori.
Fairy Elle accarezza le grandi ali di Fral mentre diligentemente ripete alla grande farfalla quanto ha studiato per tutta la mattina.
Un fruscio, ed ecco comparire Viola, carica di pacchetti.
Fairy Elle è curiosissima. Non vede l'ora di aprire la sua sorpresa e di sentire il racconto della fata.
Ma proprio in quel momento Grolla li chiama. Il pranzo è pronto. Così di fronte ad un risotto fumante con i mirtilli tutti ascoltano attentamente la fata dei fiori.
Viola descrive ricche vetrine con scarpe e vestiti e cerca di spiegare la moda del momento. Poi passa ai negozi preferiti di Grolla lanciandosi in resoconti dettagliati di torte così reali da far venire l'acquolina in bocca. E infine lascia tutti a bocca aperta quando incomincia a elencare fantasmi, streghe, scheletri, dentiere, occhi ... che spuntano da molte vetrine.
"Ma come? - si chiedono gli gnomi - adesso gli umani possono vedere le streghe e i fantasmi? come è possibile?"
"Ma no, non sono streghe e fantasmi veri - risponde Viola - state tranquilli. Gli umani non possono vederci. Sono maschere. Oggi è il 31 ottobre e stasera a Città si festeggia Halloween."
Tutti si guardano con un punto interrogativo negli occhi: "Halloween?"
E Viola con pazienza spiega al suo pubblico attento gli addobbi, le maschere, i tanti dolcetti nelle vetrine delle pasticcerie ...
Fairy Elle è affascinata. Le piacerebbe tanto organizzare una festa del genere a Casa-Pino per quella sera. Ma da dove cominciare?
"Da qui " - Viola risponde alla muta domanda della fatina porgendole il suo pacchetto regalo.
Via nastrini e carta e da una scatoletta arancione compare un bel cappello da strega decorato con tante piumette colorate.
Brillano gli occhi di Fairy Elle quando si ammira nello specchio ... Gli gnomi la guardano con tenerezza e ciascuno di loro si interroga su come aiutarla per mettere insieme una festa in così poco tempo.
Ed è Live, la gnometta maestra di vita e di buone maniere, ad avere l'idea.
Si alza dalla sedia e corre nello studio. In un attimo è di nuovo in cucina. In mano ha una pergamena.
"Qui c'è la nostra festa di stasera, parola di Live!"

Tra pochissimo Fairy Elle leggerà la pergamena "A cena da Berta La Strega" . Leggetela con lei!

Volete assaggiare anche voi, cari bambini, quello che mangiano a Casa-Pino?
Il risotto ai mirtilli

 
fairy elle